MUSICA CLASSICA: LE NOVITA' DELLA SETTIMANA

Novità Blu-ray Disc

Francis Poulenc. Dialogues des Carmelitanes
Attori: Dagmar Schellenberger; Anja Silja ...

 

Concerto registrato al Teatro degli Arcimboldi, nel 2004.

 

 

 

Let's Get Lost. Perdiamoci
Regia di Bruce Weber
Attori: Chet Baker; Carol Baker ...

 

 

Chet Baker è stato uno dei piú importanti trombettisti jazz mai esistiti, ma la sua vita è divenuta celebre anche per i suoi continui eccessi in fatto di droga, donne, violenza. Bruce Weber, celebre fotografo di moda, ne costruisce con questo documentario un ritratto che funziona come un romanzo.

Novità Cd

Musica Sinfonica

The Queen's 90th Birthday Celebration
Debbie Wiseman

La festa per il 90° compleanno della regina d’Inghilterra al castello di Windsor è una celebrazione della sua vita: dal suo amore per i cavalli, alla sua dedizione al Commonwealth e agli affari internazionali e il suo profondo coinvolgimento con Marina, Esercito e Air Force. Tutto questo racchiuso in uno spettacolo di 90 minuti, per il quale è stata scelta una delle più grandi ambasciatrici musicali femminili del Regno Unito: Debbie Wiseman.

Magic of the Waltz
André Rieu



Il meglio del Re del Valzer a cui si aggiunge l'inedito The Windsor Waltz, scritto in onore del 90° compleanno della Regina Elisabetta.
Il meglio del “Re del Valzer” in un CD e DVD a prezzo speciale.
Da “Sul Bel Danubio Blu” al “Padrino” con in più l’inedito “The Windsor Waltz” scritto in onore del 90° compleanno della Regina Elisabetta.

Opera e Canto

Celebration
Katherine Jenkins


Nuovo album per Katherine Jenkins realizzato per festeggiare il 90° compleanno della Regina Elisabetta il 21 aprile 2016).
Contiene 8 brani mai intepretati prima dalla diva inglese tra cui l’inedito “This Mother’s Heart”, una versione speciale di “God Save The Queen” e “Heroes” di David Bowie.
Katherine Jenkins eseguirà dal vivo un’ampia selezione dei brani contenuti in questo CD nel corso del concerto commemorativo del 15 maggio 2016 ripreso dalla principali televisioni mondiali.

Take All My Loves. Shakespeare Sonnets
Rufus Wainwright
Il nuovo, straordinario album di Rufus Wainwright realizzato per celebrare il 400° anniversario dalla morte di William Shakespeare (23 aprile 2016) con 10 nuove canzoni basate sui più celebri sonetti del drammaturgo inglese.
L’album alterna la lettura dei testi con la collaborazione dei più grandi attori shakespeariani in attività - Helena Bonham Carter, Sian Philips, Peter Eyre, Carrie Fisher and William Shatner – alle canzoni interpretate da Florence Welch dei Florence + the Machine ("When in Disgrace"), Martha Wainwright ("An Unperfect Actor"), il soprano Anna Prohaska e da Rufus stesso con l’accompagnamento del Berliner Ensemble.


Musica da Camera

All You Need Is Bach
Cameron Carpenter (organo)


Le opere complete per organo di Bach sono da sempre al centro del repertorio del grande organista.

Corelli bolognese
Arcangelo Corelli


Arcangelo Corelli e le sue influenze sulla musica a lui contemporanea, ma anche i rapporti con le varie scuole nella Penisola italiana sono al centro di un disco imperdibile dedicato alla Sonata in Trio (Triosonata) in cui sarà possibile ascoltare brani di rarissima esecuzione di autori quali Bassani, Bononcini, Vitali, Cazzati e Torelli, ossia lo splendore della scuola barocca bolognese.
Un programma di grandissimo impatto eseguito alla perfezione e con grande trasporto da Musica Antiqua Latina, ensemble per la musica barocca, diretto da Giordano Antonelli.

Musica Sacra

Bach Musica Sacra
Johann Sebastian Bach


In omaggio a Nikolaus Harnoncourt, grande uomo di musica e celebre direttore d’orchestra morto il 5 Marzo 2016.
Uno dei più influenti e apprezzati direttori d’orchestra del secolo scorso, Harnoncourt ha realizzato oltre 500 registrazioni, incluso il monumentale ciclo integrale delle Cantate di Bach per Teldec insieme a Gustav Leonhardt. Il grande direttore d’orchestra austriaco è stato capofila nello sviluppo e nella diffusione delle esecuzioni “storicamente informate” fin dagli anni ’50. La notizia della sua morte è arrivata solo pochi mesi dopo il suo ultimo concerto pubblico e dall’annuncio del suo ritiro dalla scene per motivi di salute con una lettera aperta inserita nel programma di sala del Musikverein di Vienna.

Missa Solemnis
Ludwig van Beethoven


Quando Nikolaus Harnoncourt annunciò il suo ritiro dalle scene nel dicembre del 2015, espresse anche il desiderio di pubblicare la registrazione del suo ultimo progetto, dedicato a Beethoven e alla monumentale Missa Solemnis. Il Maestro intendeva che questa registrazione rappresentasse il suo testamento personale. I concerti dedicati alla "Missa Solemnis" alllo Styriarte Festival di Graz e al Festival di Salisburgo nel 2015 furono le sue ultime esibizioni pubbliche. La pubblicazione su cd prende piede dal materiale acquisito ai concerti e alle prove di Graz.

Novità DVD

Don Giovanni 
CG Entertainment, 2016
Regia di Joseph Losey
Principali interpreti: Ruggero Raimondi; John Macurdy; Edda Moser ...

 

 

Spalleggiato dal servo Leporello un gentiluomo veneziano seduce le sue vittime. Un giorno uccide in duello il padre di una delle donzelle conquistate. Sembra che niente e nessuno possa cambiare il suo comportamento: ma la statua sepolcrale dell'ucciso tornerà a tormentarlo. Adattamento dall'opera di Mozart.

Georg Friedrich Händel. Xerxes
Ducale Music, 2016
Regia di John Michael Philips; Nicholas Hytner
Principali interpreti: Ann Murray; Lesley Garrett; Charles MacKerras ...

Concerto registrato all'English National Opera.


 

 

 

Novità Libri

Inseguendo quel suono. La mia musica, la mia vita. Conversazioni con Alessandro...
Morricone Ennio;De Rosa Alessandro, Mondadori


L'autobiografia del premio Oscar.
“È curioso osservare e riesaminare la propria vita attraverso un percorso del genere. Ad essere onesto non avrei mai pensato che lo avrei fatto. Poi ho conosciuto Alessandro De Rosa, e questo progetto si è sviluppato così gradualmente e spontaneamente che io stesso ho ripreso contatto con i fatti che emergevano, quasi senza rendermene conto, man mano.”
Ennio Morricone ha deciso di fare il suo libro testamento, in cui racconta la sua vita e soprattutto la sua musica. Il libro è frutto di anni di incontri con un suo allievo, il giovane compositore Alessandro De Rosa. Una sorta di lungo dialogo maestro-discepolo, corposo e ricco di informazioni, ricordi, approfondimenti per far capire a tutti i suoi fan quali storie e quali pensieri ci sono dietro le musiche più amate.

La storia negata. Musica e musicisti nell'era fascista
Zignani Alessandro, 2016, Zecchini

Un periodo della nostra storia recente alterato e in parte cancellato da pregiudiziali ideologiche. Un rinascimento musicale capace di far confluire la musica italiana nel grande alveo della Tradizione europea. Decenni di cautele, sospetti e omissioni hanno impedito ai grandi compositori del Ventennio fascista il diventare parte corrente del repertorio concertistico. Una grave frattura si è incistata dentro la linea evolutiva del nostro Novecento, rendendolo vulnerabile alla demagogia e ad uno sperimentalismo elitario e talora orientato alla pura propaganda politica. La storia negata è un ripensamento critico di questa epoca così vicina a noi, ma per certi aspetti inaccessibile come una civiltà sepolta. Compositori, direttori d'orchestra, musicologi, istituzioni sinfoniche e liriche: tutto il complesso e vivacissimo fermento creativo alimentato da un Regime che voleva sdoganare l'Italia dalla sua immagine internazionale: "una terra di mandolinisti", rivive in una prospettiva del tutto ripensata, nell'intento di far tornare le poetiche di questa età mercuriale un fermento vivo del nostro mondo musicale. L'attuale momento critico, per la nostra cultura, è determinato in gran parte proprio da questa massiccia rimozione del rinascimento italiano fiorito nei primi decenni del Novecento.

Il viaggio d'inverno di Schubert. Anatomia di un ossessione
Bostridge Ian, Il Saggiatore

Nel 1825, in tournée a Salisburgo, Schubert scrive al fratello di aver creato una forma d'arte inedita: "La maniera in cui Vogl canta e io eseguo l'acompagnamento, dando corpo a un unico interprete, è qualcosa di nuovo e mai udito". Nasce il Lied moderno: qualcosa di "perfetto" che sublima una pratica popolare e la indirizza verso la sua completa metamorfosi. quel "Canto della Terra" di Mahler che non vede più confini fra art song e sinfonia. Schubert compone i ventiquattro Lieder per voce e pianoforte di "Winterreise, Viaggio d'inverno", tra il 1827 e il 1828, verso la fine della sua breve vita, musicando le poesie che Wilhelm Muller aveva pubblicato nella rivista, sospetta al governo prussiano, "Urania" e nei "Deutsche Blätter. Inizia qui la storia di un'opera tra le più note e frequentate - da interpreti e ascoltatori - della musica cosiddetta classica. Ian Bostridge, uno dei massimi interpreti di Lieder di oggi, sedotto fin dall'adolescenza dalla "Winterreise", ne esplora ogni aspetto. Racconta la trama, che Schubert stesso ha volontariamente sottratto, frammentato, rendendo il suo Wanderer il suo viandante che cammina su strade innevate e ventose, bandito (o forse in fuga) da una casa calda e un tempo accogliente - un personaggio inquieto, fortemente byroniano, inevitabilmente affascinante.